L’industria informatica del CEO (Ingegnere Elettronico) che sta allestendo il “carretto” di F432

ovvero

Building a mini pnn spaceship in action






Egregi Aderenti Asps vi informo che è stata consegnata Plancia del "carretto" di F432 al nostro CEO in data 4 Giugno 2018





Secondo progettazione dello stesso





al fine di allestimento di tutta l’elettronica sulla Plancia del “carretto” di F432.





Le prime componenti elettroniche (dopo essere state smontate) che verranno posizionate sulla plancia saranno l’amplificatore e il preamplificatore che verrà successivamente comandato a distanza







L’elettronica dell’amplificatore, del baofeng, del trasmettitore e delle batterie al litio in allestimento sulla plancia da parte del CEO



Batterie al litio del “carretto” sotto la plancia




Montaggio della struttura di aggancio del “carretto” a F432






La plancia va sistemata lungo le due strutture parallele verticali in coda al prototipo a una distanza tale da non rendere problematico quello che chiamiamo “bagno elettromagnetico”
























La struttura di aggancio è una specie di mordacchia per il prototipo … il che è del tutto consono a un nostro vecchio motto:
I buoi (PNN) sono lenti … ma la Terra (ASPS) è paziente :-)












F432 in assetto per test di configurazione





























Il decollo della pnn dal suolo è determinato dal fatto che : L’impedenza tende ad annullarsi… mentre la potenza di alimentazione aumenta … ovvero l’onda elettromagnetica prodotta tende a scomparire a circa 10 lunghezze d’onda dalla sorgente dato che il campo magnetico della corrente di spostamento ha sempre dimostrato con la pnn sperimentalmente la sua inesistenza

Anche Lorentz (Nobel Prize) riteneva inesistente il fantasma di Maxwell ovvero la corrente di spostamento.
http://citeseerx.ist.psu.edu/viewdoc/download?doi=10.1.1.205.6223&rep=rep1&type=pdf
come altri
http://www.asps.it/miller00.pdf

Maxwell era un matematico che in vita sua non ha mai fatto un esperimento al riguardo.

Pertanto dico a coloro che inutilmente cercano di capire come funziona l’EmDrive. Attenzione alle basi dell’elettrodinamica classica c’è qualcosa che non va e che inevitabilmente altera la percezione fisica. Tempo fa mi arrabbiavo molto per questa situazione .

Ora non più. Le mie posizioni attuali sono espresse da questi due motti in latino.

Deus qui vult perdere dementat.

Vulgus vult decipi ergo decipiatur. :-)

Le 2 figure in oggetto nell’Impedance Analyzer mostrano già l’abbattimento in F432 dell’impedenza capacitiva X e un certo progresso nell’abbassamento dell’impedenza resistiva R … ma ancora non basta ai fini del decollo anche se , come detto in precedenza, un cambiamento della legge di inerzia potrebbe facilitare la cosa.



































Una volta completato con le altre componenti elettroniche il sistema di propulsione F432 è a tutti gli effetti una mini-astronave pnn la cui attività in ambiente remoto dipende soprattutto dalla possibilità di avere alimentazione elettrica adeguata insieme a un essenziale C2 (Comando e Controllo) calibrato ad hoc per la PNN







Il CEO mi ha poi fatto visitare la sua industria informatica e elaborazione dati che ha per me sorprendenti e poco comprensibili attività...











Industria che ha diversi reparti e molti clienti in tutta Italia e all’estero anche per cose di cui è necessario mantenere la privacy
>






















Molto interessanti per me le batterie in caso di arresto dell’alimentazione elettrica esterna.









e l’impianto di refrigerazione










E l’impianto di spengimento in caso di incendio …. Molto sofisticato soprattutto per non spengere anche la vita di chi fosse coinvolto all’interno della struttura durante l’incendio.























Mi sembra superfluo aggiungere che questa industria mi sembra in grado di sviluppare l’elettronica e l’informatica C2 di F432 in ambiente remoto di tipo marziano






L’industria del nostro CEO ha anche ulteriori reparti in grado di ospitare ulteriori attività





In conclusione posso dire di aver ricevuto una ottima impressione di quanto mi è stato mostrato dal CEO





Ci sarebbe altro da dire ma non è ora il luogo adatto



Quo Fata Ferunt






HOME