NOVA ASTRONAUTICA


Indice Generale


~ Volume 38~


 
 




~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
NOVA ASTRONAUTICA è dedicata alla concezione di metodi di propulsione senza
espulsione di massa di reazione (PNN) per il superamento dell’astronautica missilistica
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~


************************************************************
Vol.38 N. 155 GENNAIO - FEBBRAIO - MARZO 2018
************************************************************



 
 
Laureti E.: Programmi ASPS per il 2018………..………….…..….……..1





Laureti E.: Colonizzazione della Luna e di Marte Applicando
Il Terzo Principio di Newton NON con un Missile………………………4


 
 

CRONACHE SOCIALI……………………………………..……….14


 
 

Breviario Rosicatorio Riassuntivo di Insulti, Kazzate,
Falsificazioni Sistematiche, anti: PNN, ASPS, and E.Laureti……….…19  
  …………………..

………….. In pratica tu (Leonardo Serni) ( e l’idiota anonimo fallito bhisma n.d.r.) mi dici che forse un giorno un astronauta che esce nel vuoto da una stazione spaziale o da una astronave può spingersi da una parte o dall’altra scoreggiando gabole dentro la sua tuta :-) senza l’uso di minirazzi propulsori :-) ………………… E finirà su Nova Astronautica alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

http://www.asps.it/novafiorenza.htm



PRAEPETIBUS PINNIS………………………………..……………..26  
 



 
 



~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
NOVA ASTRONAUTICA è dedicata alla concezione di metodi di propulsione senza
espulsione di massa di reazione (PNN) per il superamento dell’astronautica missilistica
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~


*********************************************************
Vol.38 N. 156 APRILE - MAGGIO - GIUGNO 2018
*********************************************************




…………. Il Reattore Nucleare Kilopower……………………..……..1





 
 
………….Il Catastrofico Esame di Dottorato Di Heisenberg. …………………………………..………6

Praepetibus Pinnis……..………………….………….………..…………9



 
 


Laureti E. : Il Laborioso Allestimento del “Carretto” di F432…………16

……L’impedenza deve essere minimizzata … mentre la potenza di alimentazione deve essere aumentata … ovvero l’onda elettromagnetica prodotta dovrebbe tendere a scomparire a circa 10 lunghezze d’onda dalla sorgente dato che il campo magnetico della corrente di spostamento ha sempre dimostrato con la pnn sperimentalmente la sua inesistenza
Anche Lorentz (Nobel Prize) riteneva inesistente il fantasma di Maxwell ovvero la corrente di spostamento.
http://citeseerx.ist.psu.edu/viewdoc/download?doi=10.1.1.205.6223&rep=rep1&type=pdf
come altri
http://www.asps.it/miller00.pdf
Maxwell era un matematico che in vita sua non ha mai fatto un esperimento al riguardo.
……………
Due note “curiose” (scrive il nostro CEO ndr) :

1)il dispositivo di Emidio ha effettivamente Z=R=32ohm ed il VSWR è conseguente. [ leggasi anomalia per l’elettrodinamica di una antenna ndr] …

2)ho fatto le misure mettendo un’antenna collegata direttamente all’analizzatore di spettro, lo stesso misurava un segnale simile con il carico fittizio e con il dispositivo di Emidio, anzi minore in questo secondo caso….

……
…….


 
 
Come ho sempre detto (scrive E.Laureti ndr) la PNN sembra una antenna ma deve evitare di funzionare come una antenna … altrimenti non funzionerebbe :-)





 
 


 
 


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
NOVA ASTRONAUTICA è dedicata alla concezione di metodi di propulsione senza
espulsione di massa di reazione (PNN) per il superamento dell’astronautica missilistica
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~


************************************************************
Vol.38 N.157 LUGLIO – AGOSTO – SETTEMBRE 2018
************************************************************



Laureti E.: I Test Più Importanti per la PNN Avvengono
a Motori Spenti :-)………………………………………..…..1




L’Ing. M. che parla al cellulare con l’ing. elettronico F. (che sta a Torino). In primo piano si intravvede la bilancia Kern PCB-3500-2 nell’alloggiamento schermante con la parte superiore aperta. Notare le due fessure sulla scatola per permettere il passaggio della staffa di aggancio al prototipo sottostante

…………………
…………………………………


Come ho sempre detto violare il III non significa che gli altri due principi rimangono newtoniani. Perchè è praticamente impossibile avere la stessa legge di inerzia newtoniana attraverso la correlazione fisica e matematica che esiste tra le leggi del moto. Ora nel sistema pnn sembra ci siano due fenomeni essenziali che la bilancia Kern ADDIZIONA!

-La diminuzione di massa del sistema che viola il principio di azione e reazione …. E che sembra persistere fintanto che tutta l’EMV non è dissipata

- La spinta stessa durante il periodo di accensione di F432

Durante i due eventi c’è sempre diminuzione di massa che dopo un po viene ripristinata quando l’EMV è tutta dissipata. Si noti in entrambi i dati delle tabelle la risalita del peso verso la fine del test sempre a motore spento.  
 
 
 


F432 in stato SB (Spinta verso il Basso) attaccato sotto la bilancia Kern. Poco sotto le batterie si vede l’alettone in alluminio montato dall’ing. M.  
 
 
 


Tabella dati di spinta e inerzia non newtoniana durante e dopo Spinta verso l’Alto (SA) di F432.
We will be laughing with the anonymous charlatans such meberbs and others in NasaSpaceFlight as in Italian forums.
Why charlatans teasing theoretical idiocies against devastating measures that they do not strangely want to see experimentally
  http://forum.nasaspaceflight.com/index.php?board=73.0
:-)
 
 
 
 

………………….  
 
…………. In pratica la bilancia Kern PCB-3500-2 mi dice che il sistema pnn accelera per PIU' del 98% del tempo in stato SPENTO, mentre quando è ACCESO utilizza solo MENO del 2% del tempo impiegato per la spinta!..........
…………………………..………..
……………………………… ……….  
 
 
 

La bilancia Kern PCB-3500-2 con portata massima pari a 3500 grammi e divisione .01 grammi alloggiata in scatola schermante con finestra a doppio velo antiradiazioni accanto alla connessione con fibra ottica



…………………MARSIS Individua la Presenza di Acqua su Marte..….16

La bilancia Kern 440-21A in scatola schermante e la struttura di pesata a bilanciere. Il prototipo è agganciato dietro la bilancia mentre il contrappeso insiste sul piatto della bilancia entro la differenza del bilanciamento pari a 60 grammi.  
 
 
 

Il prototipo F432 con carretto attaccato a un braccio della Kern 440-21A . Prototipo e contrappeso basculano su un disco di titanio.
 
 
 


…………….. l’Esercito Stellare Annunciato
Da Trump per il 2018…………………..…………………….19
 
 
 
 

F432 con tripla imbustatura onde limitare al massimo “presunte o possibili evaporazioni”.
 
 
 

L’analizzatore di impedenza e SWR
 
 
 


PRAEPETIBUS PINNIS………………………………………………..22




Il display della bilancia trasmesso attraverso fibra ottica
 
 
 

L’alettone dissipatore termico sopra le batterie montato dall’ing. M. . Si nota sullo stesso pure il termostato di protezione per il mos.
 
 
 
 
 
Laureti E.: Calcolo Spinta …………..
…………………………………………..………………………… 27
 
 

 
 
 

Schema spinte e alleggerimenti su Bilancia Kern nello stato UP e DOWN della spinta.
L’alleggerimento c’è sempre nei due stati ed è sovrastante la spinta. Nello stato UP ha lo stesso verso della spinta mentre nello stato DOWN verso opposto. In quest’ultimo caso la bilancia raggiunge lo stesso identico valore di alleggerimento in un tempo più lungo.  
 
 
 


 
 


L'Agenzia Spaziale Europea (ESA) ha recentemente pubblicato una fantastica immagine composita del cratere marziano noto con il nome di Korolev, l'incredibile fotografia è stata realizzata grazie all'orbiter Mars Express. Per raggiungere questo risultato fotografico sono state necessarie cinque orbite attorno al pianeta, gli scatti sono stati poi combinati arrivando alla foto finale che potete vedere in testata. Il cratere Korolev, situato nelle pianure settentrionali di Marte, è davvero imponente: ha un diametro di circa 82 km, mentre al suo interno ospita un cumulo di ghiaccio perenne di circa 1,8 km di spessore.




~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
NOVA ASTRONAUTICA è dedicata alla concezione di metodi di propulsione senza
espulsione di massa di reazione (PNN) per il superamento dell’astronautica missilistica
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~


**********************************************************
Vol.38 N.158 OTTOBRE – NOVEMBRE – DICEMBRE 2018
**********************************************************



………. Strane Evoluzioni del Destino per la PNN……………….....1

…………….
Per uno scherzo diciamo del destino è’ stata una fortuna che per la pnn non sia accaduto nulla di decisivo nelle relazioni con ipotetici finanziatori e/o potenziali “aiutanti” nel 2017.

Perché? Ma perché NON avevamo l’alimentazione autonoma del prototipo pnn ovvero accensione con telecomando e batterie ovvero indipendente dagli allacci con i coax esterni portanti corrente in UHF. Non avevamo in pratica un sistema di propulsione autonomo cioè in pratica una mini astronave che applicasse in modo coerente nel tempo la violazione del III di Newton … e le sue micidiali conseguenze sul I e sul II principio della dinamica di Newton.
…………..






…………l’idrogeno: sarà il carburante del futuro? ………………………………….....3





Laureti E.: La PNN Attuale nella Prospettiva del Volo Interplanetario………….…………………….….……7

………….
…………………..
Conseguentemente gli emdrivisti incadono in eventi ben peggiori : non capiscono e possono valutare sperimentalmente che la violazione del III di Newton altera NECESSARIAMENTE anche gli altri due principi di base della meccanica : il Primo Principio ovvero la legge di inerzia e il Secondo Principio ovvero la fatale relazione F=ma.
…….……….
Se F432 adattato alla bisogna puntasse verso Marte ci arriverebbe in meno di 2 giorni . Ma appena fuori dalla mesosfera terrestre F432 dovrebbe iniziare a decelerare perché si ritroverebbe (crescita SMODATA dell’accelerazione a motori spenti! ) non su Marte ma su Plutone o ancor peggio entro alla nube di Oort che sta a circa 2400 volte la distanza tra il Sole e Plutone!
La PNN è strutturalmente adatta per il volo interplanetario e quindi a raggiungere pianeti simili alla Terra in altri sistemi solari. Purtroppo il tutto è abbastanza incredibile dato che il sistema di propulsione PNN è intrinsecamente extra-relativistico dato che una osservabile energetica legata alla massa DIMINUISCE e NON aumenta all’aumentare della velocità . …………………..
…………..


 
 

 
   
 
……….Onde Gravitazionali……………….…………………….13





…. Relazioni con Sedicenti Aiutanti Sviluppo e Finanziamento della PNN………………………................18





PRAEPETIBUS PINNIS ….…………………….…………..……..…25





 
 


 
 






 
 








 
 




HOME