F242 is an innovative (2016) PNN (non newtonian propulsion system ) able to demonstrate experimentally the procedures for implementing the interstellar flight








 

NOVA ASTRONAUTICA


Indice Generale


~ Volume 36~








~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
NOVA ASTRONAUTICA è dedicata alla concezione di metodi di propulsione senza
espulsione di massa di reazione (PNN) per il superamento dell’astronautica missilistica
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~


************************************************************
Vol.36 N. 147 GENNAIO - FEBBRAIO - MARZO 2016
************************************************************


Laureti E.: Programmi ASPS per il 2016………..………….…..….……..1

Egregi Aderenti

Uno step essenziale è già operativo.

Il prototipo pnn F242 può dare prova di se su pendolo balistico.

Ci manca ancora un “adeguato” finanziatore che converga a una società (srl ipotizzo) basata sull’elementare progetto di BREVETTARE E VENDERE LA PNN in concorrenza micidiale sia all’EMdrive che alla propulsione ionica. Certo come ho detto in passato tutto può essere migliorato di un fattore 1000 se non di più con materiali costruttivi idonei , ma nel nostro comune interesse e per lo sviluppo dell’astronautica , per la conquista dello spazio esterno , per avere almeno basi permanenti sulla Luna e su Marte è necessario che centinaia di persone inizino a studiare IN PARALLELO il modo di perfezionare la pnn di F242 e che ci mettano tutte le risorse economiche che servono.

I progressi sono stati rapidi negli ultimi sei mesi soprattutto per la realizzazione di un nuovo pendolo balistico idoneo alla pnn , pendolo che non credo esista da nessuna parte in questo pianeta.

Ricapitolo in breve gli step essenziali di questo progresso rapido di fronte alla lentezza , agli errori , alla deviazioni inutili e soprattutto ai guasti di apparati (per noi molto costosi) di anni precedenti.
……..
………..
………….. 
Desidero far presente quanto segue.
Le spinte reali dell’EMdrive sono 20 micro newton ovvero circa 2 milligrammi, dato fornitomi da una persona che vende propulsione ionica, tale Giovanni Cesaretti che lavora, mi pare, all’Alta spazio vicino Pisa e che è in contatto con notizie reali fresche dell’EMdrive.

Noi stavamo l’anno scorso a circa 60 milligrammi di spinta (600 micro newton) quindi con parametri superiori all’EMdrive e in concorrenza con le spinte basse e prolungate della propulsione ionica.

A gennaio sono arrivato ………..
…………………………………………..

…..
La cosa è del tutto diversa quando F242 è su pendolo balistico in violazione completa del principio di azione e reazione
……………

Qui ho cercato di dare una IPOTETICA risposta
http://www.calmagorod.org/inerzia-della-pnn/ a livello matematico.
Ora non voglio assolutamente dire che l’inerzia di F242 è di tipo esponenziale ,
ma solo che è diversa da quella newtoniana.
Che voglio invece dire ?
Che la legge di inerzia per un sistema violante il principio di azione e
reazione NON e’ UGUALE a quella newtoniana e superati certi valori di
spinta a massa con la terra si può vedere anche su pendolo balistico.

Faccio un esempio semplicissimo: se un razzo, spenti i motori, si muove poi in moto rettilineo uniforme , un sistema pnn, spenti i motori, si muove in moto uniformemente accelerato.

E questo si vede pure sul nuovo pendolo balistico molto più che su precedenti pendoli balistici non efficienti come quello attuale. Questo fenomeno lo avevo già visto anni prima volta co

n pendoli balistici lunghi ( 4,5 m) all’Asps-Calmagorod , ma meno meno perfetti di quello ora in uso.

…….
………
…………
In pratica, come effetto macroscopico immediatamente evidente, sul pendolo balistico il prototipo rimane inclinato per un certo tempo cessata l’alimentazione elettrica.


Voi penserete (come ho pensato io del resto per anni ) che è incredibile ma ORA SEMBRA SPERIMENTALMENTE così.
Comunque rimando all’unica soluzione definitiva per quello che sembra impossibile con chi ha a che fare sempre con la meccanica newtoniana Il test FINALE E RISOLUTIVO è nello spazio in orbita geostazionaria test che in www.calmagorod.org invoco da tempo.


Ripeto che la cosa può sembrare, come sembra, pazzesca ovvero una legge di inerzia che è un moto uniformemente accelerato e NON rettilineo uniforme a ENERGIA DI ALIMENTAZIONE NULLA.

L’inerzia accelerata sembra non essere solo una caratteristica della pnn ma ci sono determinate, recenti, rilevazioni che l’universo stesso accelera.
In https://it.wikipedia.org/wiki/Universo_in_accelerazione si legge:
L'espressione universo in accelerazione descrive l'osservazione che l'universo è in una fase di espansione accelerata, ovvero che la velocità con cui si espande sta aumentando.

La scoperta è stata ottenuta nel 1998 da Saul Perlmutter, Brian P. Schmidt e Adam Riess sulla base di osservazioni di supernove di tipo Ia in galassie lontane[1][2]. Per tali studi ai tre scienziati è stato assegnato il premio Nobel per la fisica nel 2011. Nel modello classico della relatività generale ci si aspettava semmai, dopo l'evento iniziale del Big Bang, una decelerazione dell'espansione sotto l'effetto della gravità, per cui l'osservazione di un universo in espansione accelerata è risultata sorprendente per la gran parte dei fisici.


Progetto immediato è fare pubblicità ovunque capiti a F242 e che si converga il prima possibile allo step essenziale di BREVETTARE E CONTESTULAMENTE vendere attraverso una apposita società sistemi di spinta pnn IN CONCORRENZA all’emdrive e alla propulsione ionica.


Dovremo martellare per riuscire in questo e chi vuole verificare (SEMPRE SE E’ UN POSSIBILE FINANZIATORE O DI ALTRA UTILITA’ PER I NOSTRI OBBIETTIVI) gli faremo vedere e toccare con mano, quanto per sommi capi ho sopra descritto.

Ora spero che gli scettici ad oltranza non ci richiedano di nuovo candidi candidi come in passato il principio di funzionamento della pnn a costo zero ovvero come si viola in elettrodinamica il principio di azione e reazione.


Perchè ci chiederebbero non solo la procedura sperimentale per la violazione del III di Newton ma contestualmente pure come si realizza in pratica una propulsione in grado di affrontare il volo interstellare.


E il volo interstellare si affronta solo cambiando la legge di inerzia.

Come ho detto vidi per la prima volta questo effetto nel 2012 all’Asps-Calmagorod , ma non avevo allora un pendolo balistico ne un prototipo adeguato in grado di offrirmi un segnale pulito e incontrovertibile come quello sul nuovo pendolo balistico che ho ideato recentemente.
Ricordo di allora che discesi molto contento dalle montagne dell’Asps Calmagorod tornando a Roma.
Perché questo tipo di inerzia è quasi più importante della spinta da violazione del III di Newton?
Perchè la dinamica pnn infatti implica che la massa sotto spinta pnn deve diminuire all’aumentare di velocità PER CONSERVARE L’ENERGIA DEL MOBILE.
La dinamica pnn è l’esatto opposto dell’artrosi sperimentale e mentale relativistica (la massa che aumenta all’aumentare della velocità) e che ha come limite la non superabilità della velocità della luce.
Una velocità con la massa che diminuisce all’aumentare della velocità pnn rende possibile il volo iperluce e abbatte l’inaccessibilistà temporale (in riferimento alla vita umana) di sistemi solari esterni al nostro
Ora se gli opponenti storici della pnn non ci credono poco importa …. basta che alcuni comincino a dubitare e finanziatori veri e non fasulli vengano a vedere con i loro staff tecnici i nostri test pnn di F242 all’Asps Calmagorod.

L’astronautica degli stantuffanti motori con propulsione newtoniana a massa di reazione sta pervicacemente elaborando ancora mega supposte con trombetta più alte di obelischi a testimonianza di quanto è grande la loro pervicace ottusità.
Sono certo che oggi come in passato molti scientisti non vorranno guardare la PNN di Fert242 (come del resto hanno già fatto per quella del 2001) proprio come alcuni secoli fa non volevano guardare in un certo occhiale le montagne della Luna.
Quello che ho detto in passato http://www.asps.it/sorrentino.htm lo ripeto oggi con una piccola variazione

O mangiano la nostra minestra (la pnn)
O vedranno l’universo (una volta era la Luna) dalla finestra :)


Finisco con un pensiero collaterale per ringraziare l’Impronunciabile di avermi dato una zucca più dura degli “scogli” dell’Asps-Calmagorod e idonea a insistere dal 2005 in poi in questo progetto impossibile.
Con la PNN di Fert242 si avrà la possibilità portare la Croce di Cristo ovunque nell’universo perché sta scritto www.asps.it/assettof242.htm :








“Egli ha fatto le costellazioni delle Pleiadi e di Orione” [Amos 5,8]










Deposito Legale di Nova Astronautica presso la Biblioteca
Nazionale Centrale di Firenze
……………………….………………….…6

Laureti E.: Specifiche di una Controversia………………….…………….9

… La Citizen Science è una ********…………………………..11

CRONACHE SOCIALI………………………………………………….14

Lettere…………………………………………………………………….16



Laureti E.: Una Elementare Procedura di Misura della Displacement Current…..21


Cercando nella più che secolare attività circa i tentativi di misura del camo magnetico da Displacement Current si trova che non c'è una misura che sia UNA che venga fatta in campo libero (leggasi lontano dalla sorgente che emette il campo e.m.).
Che significa ? Che con alta probabilità si pescano i fiaschi al posto dei fischi ovvero che il campo magnetico da displacement current è indiscriminabile da quello  dei normali cariche in movimento su conduttori nella zona NEAR vicino alle sorgenti di campo e.m. .
From http://citeseerx.ist.psu.edu/viewdoc/summary?doi=10.1.1.205.6223
Si legge. Abstract:
Physics literature on the displacement current from Maxwell to the present day is reviewed with the intention of clarifying the concept. Two major traditions of interpretation are identified, one deriving from Maxwell which maintains that the displacement current is electromagnetically equivalent to an electric current and one deriving from Lorentz which denies that there is any displacement current. The article attempts to resolve various outstanding ambiguities and it concludes with an assessment of the present status of both traditions of interpretation. The appropriateness or otherwise of introducing the concept of a 'displacement current ' to undergraduates is also discussed briefly. 1. The controversy Maxwell's displacement current, first introduced in 1862, has been the subject of both admiration and controversy for more than a century. To-day, important questions still remain unresolved, most notably whether or not it represents an electric current in some real sense, whether it produces a magnetic field and whether or not all currents are closed--all closely related issues. Why does the controversy continue? Not, I believe, because of unrecognized physical principles, or because of insufficient conceptual effort by physicists. ..............

E c'è pure un certo H.A.Lorentz https://it.wikipedia.org/wiki/Hendrik_Lorentz (premio Nobel ) che negava ogni consistenza fisica al fatale campo magnetico da corrente di spostamento
"..Lorentz which denies that there is any displacement current...."
Oltre alla contraddizione mai sufficientemente ricordata
Maxwell, as known, introduced the "displacement current" because he believed that ether exists. From: http://www.jpier.org/PIER/pier144/30.13111501.pdf
L'etere è dato come inesistente ... ma la displacement current come formalmente  esistente :-)
Oggi dato il miglioramento decisivo per misurare campi magnetici deboli potremmo aver risolto elementarmente una questione secolare dell’esistenza del campo magnetico da displacement current attraverso la relazione E/H =377 ohm relativa al rapporto tra campo elettrico E e campo magnetico H nel vuoto. La tecnologia oggi rende possibile infatti una misura nel vuoto di un campo magnetico molto basso ovvero lontano da conduttori e dischi di condensatori che alterano e confondono le misure ( riprendero in successivo articolo la truffa sperimentale della schermatura del campo elettrico sulle cosiddette “antenne magnetiche” che in pratica genera il campo magnetico H)
Piazzandoci a distanza dovuta da un dipolo a mezz’onda emettente campo di frequenza pari a 144 Mhz utilizzando a 144 Mhz il Probe elettrico EF 1891 (frequency range 100khz-6Ghz) a pag.70 del link http://188.40.81.201/forum/immagini/R_123614438_2.pdf quel probe elettrico potrebbe rilevare bene 30 Volt/metro (calibrando opportunamente la potenza di emissione del dipolo ) mentre il probe magnetico HF 0191 (frequency range 27 Mhz- 1 Ghz) piazzato al posto di quello elettrico ,sempre alla stessa distanza potrebbe ben rilevare .079 Amp/metro sempre attraverso la E/H=377 ohm.

Ma il mio stupore è che nessuno va a fare una misura di questo tipo in zona far del campo e.m. mentre si cimentano in tutti i modi nelle misure nella zona near dove la sovrapposizione di campi magnetici di diversa natura è certa.

Infatti li lo trovano facilmente e quindi mi sovviene subito la riflessione di Giulio Andreotti che diceva : A pensar male si fa peccato ma ci si indovina :)




PRAEPETIBUS PINNIS……………………………..…………….……23














~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
NOVA ASTRONAUTICA è dedicata alla concezione di metodi di propulsione senza
espulsione di massa di reazione (PNN) per il superamento dell’astronautica missilistica
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

************************************************************
Vol.36 N. 148 APRILE - MAGGIO - GIUGNO 2016
************************************************************



Nova Astronautica è riservato agli Aderenti all’Asps
Chi vuole informazioni sui progressi della PNN può recarsi in apposite biblioteche come questa, dove con la rapidità tipica di una regia e poi repubblicana biblioteca potrà trovare le info che cerca






~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
NOVA ASTRONAUTICA è dedicata alla concezione di metodi di propulsione senza
espulsione di massa di reazione (PNN) per il superamento dell’astronautica missilistica
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

************************************************************
Vol.36 N.149 LUGLIO – AGOSTO – SETTEMBRE 2016
************************************************************




Laureti E.: Il Terremoto al Lab Asps Calmagorod………………………..1



Alcune informazioni sullo stato del lab PNN all’Asps-Calmagorod in una frazione di Amatrice (Amatrice ne ha 71 di frazioni) che ho visitato l’11 Settembre 2016 dopo il terremoto del 24 Agosto.
Arrivato nella frazione di Amatrice dove è il lab (ex stalla e fienile) ,il tutto si presenta quasi intatto a meno di una finestra.


Sono stato aiutato ad aprire la porta (che già in precedenza si apriva male) da due “preti” in realtà diaconi (uno si chiama Fabio ) provenienti da altra frazione di Amatrice meno lesionata (Scai) di altre …
Cercavano la Chiesa della mia frazione (fatta intorno all’anno 1000) per valutarne i danni non sapendo che già aveva ricevuto botte multiple da terremoti precedenti ed è da tempo quasi tutta crollata e nascosta dalla vegetazione.
Il lab era stato già danneggiato terremoti precedenti e opportunamente ristrutturato e rinforzato con strutture in cemento sia in mattoni che in travi.
Insomma aperta la porta , l’impianto elettrico funziona ancora e la struttura (quasi 5 metri) che porta il pendolo balistico è intatta .

Il danno maggiore al lab è evidente è solo di fuori dato che sono partiti verso l’esterno i pesanti conci di arenaria (colonnine) di una finestra. Sono pericolosi perché incombono quasi sulla porta e non cadono perché si sono trattenuti da insospettabili impedimenti.
Non specifico gli “insospettabili impedimenti “ e mostro la foto della finestra per non far identificare il lab dato che la protezione animale mi potrebbe accusare se qualche sciacallo si facesse male tentando di entrare. :)


Insomma una volta dentro ho offerto un drink (sgnappa) a Fabio (foto) per l’aiuto. Bisognerà fare molta attenzione per mettere in sicurezza la finestra rimuovendo i pesanti conci esterni.


Non credo che mi avrebbe protetto la zucca l’elmetto della Wermacht
comperato anni fa in un bazar di surplus elettronico e indossato per la situazione … non avendo altro.



Poi sono arrivati 4 o 5 medici e/o soccorritori dell’Ordine di Malta a cui non potevo ovviamente negare un altro drink (foto). Non avrei mai immaginato che l’incontro tra il terremotato OCCC e l’Ordine di Malta potesse avvenire in questo contesto




Scusate se abbiamo bevuto contenti , ma c’è tanta tristezza intorno con gente che pur con la casa quasi intatta dorme da giorni in tenda. Ci sono diversi accampamenti ben organizzati come nella parte di Roccasalli (foto)



e di Torrita dove è venuta completamente giù la Chiesa (ma non la canonica) e alcune case vicino al ristorante Barcollo.
Purtroppo bisognerà aspettare molto prima di rimagnare la griscia e l’abbacchio con cicorione di Barcollo


La parte più salda del lab è la cantina che anni fa ho coperto e rinforzato con una lastrone di cemento armato e che contiene quintali di numeri di Nova Astronautica dal 1981.



Meno male che abbiamo bevuto in tempo perché per ultimi sono arrivati quelli che dovevano arrivare per primi. Cioè i Vigili del Fuoco che per la finestra hanno dichiarato il tutto inagibile… e mi hanno buttato fuori del lab pena denuncia e arresto ….dicendomi di richiamarli a tempo debito.

Il cosidetto tempo debito non so quando sarà per loro dato che bisogna provvedere giustamente a chi sta molto peggio.

In conclusione non so quando potrò di nuovo condurre e mostrare esperimenti ibidem esperimenti pnn …. E mi dovrò accontentare di quello di cui potevo disporre prima .

Ma niente paura la procedura di cambiamento by PNN della faccia e della feccia della terra www.asps.it/gotha.htm entro il 2017 rimane immutata.

Quo Fata Ferunt




Nova Astronautica è riservato agli Aderenti all’Asps
Chi vuole informazioni sui progressi della PNN può recarsi in apposite biblioteche come questa, dove con la rapidità tipica di una regia e poi repubblicana biblioteca potrà trovare le info che cerca














**********************************************************
Vol.36 N.150 OTTOBRE – NOVEMBRE – DICEMBRE 2016
**********************************************************







Laureti E.: Operazioni di Riparazione e Ripristino di F242………….....1

Egregi Aderenti, il prototipo pnn F242 è di nuovo operativo…………
………….il prototipo pnn F242 è di nuovo operativo. L’ho di nuovo testato più volte verso la fine del 2016




Il propotipo pnn F242 dopo il ripristino



………..In pratica l’ho dovuto rifare completamente (rivestimento incluso) . Dato che alcune parti si erano fuse ho dovuto provvedere al massimo delle mie possibilità che questo inconveniente non si ripetesse….
e ho dovuto pure ricambiare struttura del pendolo balistico (sostituzione che in pratica mi ha fatto perdere il lavoro di mesi).




Il propotipo pnn F242 ha una massa molto inferiore a quella dell’Emdrive



Quello che purtroppo potrebbe essere fatto in settimane, con le risorse (anche temporali) da “fichi secchi dell’asps” diventano mesi se non anni! Parlando con alcuni aderenti all’Asps ho ribadito le mie aspirazioni:
Brevetto contestualmente alla commercializzazione

come spiegato nella prima parte di questo vecchio link



Parte del Lab Asps Calmagorod dopo il terremoto del 24 Agosto 2016. Si può notare in alto il “concio” superiore della finestra trattenuto dalla caduta da un filo elettrico




Do per scontato al 100% che pur con ogni precauzione il brevetto della pnn operativa se lo ricopieranno alla velocità della luce con qualche variante (dell’attuale pnn ne ho 4 di varianti basate sullo stesso principio) e che l’unica cosa a cui serve il brevetto è avere la priorità del trovato e una buona pubblicità a livello internazionale magari pure per collaborare con qualche industria che può fornire mezzi per iniziare a vendere prototipi concorrenziali con la propulsione ionica. L’attuale F242 a parità di energia impiegata è almeno 7/8 volte più efficiente dell’emdrive . Il che in termini quantitativi dato che nell’ultimo test Nasa si avevano per l’Emdrive spinte di circa 120 milligrammi di spinta per kilowatt [http://www.intelligonews.it/articoli/24-novembre-2016/52973/emdrive-nasa-pubblica-rapporto-sul-super-motore-elettromagnetico-contrario-a-newton ]
con F242 stiamo a circa 1 grammo di spinta per 1300 watt.
Misure ovviamente fatte con i mezzi di cui dispongo e che vorrei vedere pure attraverso le camere a vuoto in cui si misurano le spinte dei propulsori ionici.

Cerchiamo finanziamenti ……Ovviamente il solo DOPO dimostrazioni sperimentali inoppugnabili sia con i miei mezzi che con quelli esigibili da possibili finanziatori che non sto cercando risorse con la metodologia messa in atto da Andrea Rossi per l’E-cat. :)
Come dico pure in questo numero non dispongo più purtroppo del Lab in montagna in una frazione di Amatrice.
Il Lab risulta molto lesionato



Stessa parte del Lab Asps Calmagorod dopo il terremoto del 30 Ottobre 2016



dal terremoto del 30 ottobre 2016 e necessita di riparazioni di cui si dice dovrebbe provvedere lo stato italiano. Per organizzare nuovi test ,senza costi per ogni controparte potenzialmente finanziatrice e non perditempo , mi servono almeno 5-6 settimane per preparare tutto.
Ora oltre quelli che vogliono che io conquisti Marte con le risorse finanziarie dell’Asps (i fichi secchi) ci sono anche quelli che mi hanno attribuito  arbitrariamente  il principio che io consegni aggratis il know-how della PNN sempre entro il 2017

Stante quanto sopra Ocasapiens (Sylvie Coyaud) in un blog  di Repubblica

>Speriamo (scrive l’Ocasapiens)  che Laureti la sua (promessa) la mantenga
>(comunicazione del know-how)
> Siete a buon punto con il lancio per la missione su Marte?
> Perché il 2017 è ormai alle porte...



 Che mi costringeva a replicare per l’ennesima volta:  ... (anche se non serve a niente ripetere)

La pnn non si cede aggratis... se funziona si paga .... se si cerca l'appropriazione a costo zero ...

 perché.....perché ... ce lo chiede l'umanità, babbo natale , la befana , Il Papa , l'Europa, e l'Oca ... tornate a confidare nella propulsione a trombetta oppure nella "tazza" (Emdrive) :-)

[From: http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2016/11/29/bugie-maledette-bugie-e-statistiche-cont/ ]

Poiché sistematicamente i rosicanti e perculatori della pnn ripetono in usenet la solfa suddetta ho creato una pagina web http://www.asps.it/specifiche17.htm di ( sempre in aggiornamento) di quanto ho detto in modo da linkarla a chi che ritorna a rompere con  

1)    la spedizione Asps su Marte….

 2)    O con chi trova naturale e accettabile l’appropriazione indebita delle mie ricerche nell’Asps .

E dell’evento 2) abbiamo già un eclatante esempio:
Un fisico normalista di Pisa (che non è E.Fabri)  anni fa  mi comunicò che due giapponesi si erano impadroniti di un mio brevetto ripubblicandolo pure a nome loro con un articolo... il tutto è documentato su Nova Astronautica [pag.1-13 di Nova Astronautica Vol.30 N.124 Aprile Maggio Giugno 2010] accessibile al pubblico solo a Firenze (Biblioteca Nazionale Centrale). L’articolo era riempito con della saccente matematica che aveva la somma virtù di rendere comprensibile il tutto il meno possibile. :-) E dal 2014 circa a questa parte se lo fanno pure pagare come si può leggere  nel mal copiato giapponese

http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1002/%28SICI%291520-6432%28200004%2983:4%3C31::AID-ECJB4%3E3.0.CO;2-B/abstract

Come ho sempre detto e ripeto : hanno copiato male perché non hanno copiato e sperimentato bene il tutto :)

Auguri di Buon 2017 a tutti










………..Spedizione Polare Bloccata dai Ghiacci: Doveva Dimostrare che i Ghiacci Artici Erano Scomparsi!.....………..…4






………………………………………………………..…………………6






…….. Lander Schiaparelli è caduto sul Suolo di Marte”...….……………....10






Il Motore ‘Impossibile’ ………………………………….…….……..13

…………………..
come i razzi funzionano nel movimento con le 3 leggi di Newton identicamente nella dinamica violante il III di newton la massa del mobile deve diminuire all’aumentare della velocità per compensare l’aumento di energia cinetica e quella elettrica dissipata.
La situazione è esattamente antirelativistica …purtroppo questo è un ostacolo teorico ulteriore alla violazione del III di Newton dovuto alla divinizzazione extrafisica della relatività che è stata fatta.
Noto comunque con soddisfazione che continua a sfuggire l’esatto principio di funzionamento della tazza (Emdrive) …. Ovvero che fanno la pnn con le ruote quadrate :) ……………….







Selleri F.: Relativismo e Etere di Lorentz:…………………………….17


PRAEPETIBUS PINNIS ….…………………….…………..……..…21













Abbonamento/Subscription a Nova Astronautica











HOME