Egli ti coprirà con le sue penne
e sotto le sue ali troverai rifugio.
Salmo 91-4





A S P S



Associazione Sviluppo Propulsione Spaziale



Ad eundum quo nemo ante iit


ASPS Dip. RA-1
asps.ra1@pec.asps.name






HOW TO VIOLATE ACTION REACTION PRINCIPLE AND CHANGE THE II LAW OF DYNAMICS

I.E. IL KNOW-HOW della PNN E IL SUO
DISVELAMENTO DOPO DEPOSITO DI
BREVETTO DI F432




Di Emidio Laureti




Dear reader, in a while we leave for the last step: Mars and Other Worlds!

We will try to carry out the business through first steps
1) A PNN thruster to be started from the ground
2) A real spaceship capable of going far and back to Earth
3) Solo violando /aggirando il Principio di Azione e Reazione è possibile modificare la II Legge della Dinamica



Notizie di Giugno 2021 : Nel Maggio 2021 abbiamo realizzato un nuovo prototipo PNN SUB321N (in progresso) che supera la spinta di 10 grammi in cui si dimostra, come in SUB321 ancora la violabilità della seconda legge della dinamica





Prototipi PNN SUB321 e SUB321N






SETUP SPERIMENTALE GENERALE ESSENZIALE DI SUB321N (Misure Spinta su Bilancia Kern)








[Latest PNN News April , 2021]

Info from the numerical video clip of the PNN phase boost (which will be placed at least in www.asps.it/pnnsubitam.htm) ...
Almost 5 minutes long video of SUB321
"Numerical demonstration procedure of violation of the second law of dynamics through PNN".
The thrust increases AS USUAL over time for the same amount of energy supplied .......




Questo il grafico della spinta è ottenuto sperimentalmente dai dati numerici della bilancia Kern in cui si dimostra l’aggiramento della II legge della dinamica attraverso la PNN. Infatti come i principi della dinamica newtoniana sono interconnessi tra di loro così la violazione del principio di azione e reazione con la PNN comporta che anche la legge della forza (II Principio) e il principio di inerzia (I Principio) di Newton cambino con la PNN.

Lo storico Aderente ASPS F.S. è autore della trasformazione dei dati numerici (presente nel link www.asps.it/pnnsubitam.htm) della bilancia Kern nel grafico di cui sopra.

Since this violation of F = ma occurs interstellar flight with PNN is possible!

NON LO STERILE E INADEGUATO MARTE E’ L’OBBIETTIVO DELLA PNN MA I PIANETI SIMIL TERRESTRI LONTANI ANNI LUCE … ..




Per chi non l’avesse ancora capito se per F432 la spinta PNN era dell’ordine dei milligrammi per SUB321 (e prototipi successivi) è dell’ordine di decine di grammi.

La propulsione a ioni scompare con la PNN


Miglioramenti tecnologici progressivi (che stiamo attuando pur con basse risorse economiche) possono portare al decollo dei Prototipi PNN



by E.Laureti …….







In every cases, for this to happen well we need a kilopower type nuclear reactor and more nuclear reactors

Furthermore, various technologies applied in other sectors need to be adapted to PNN.


We already have several obstacles of who against us

The first is that of people struck by shock in front of PNN tests and clinging to the denial of its evidence because the momentum (qdm) is not saved as Newton would like who unfortunately knew nothing of the existence of the electrodynamic field or of existence of electric current!

The mind is so used to Newtonian mechanics and the principle of recoil between masses that an abstract entity is preferred to a fact (PNN violating III): the salvation of a PRINCIPLE (the qdm) THAT IS DONE IN A CERTAIN WAY ONLY FOR A CERTAIN KIND OF PHYSICS i.e. Newtonian mechanics.

But recently are found other violations of qdm.



PNN IS NOT ALONE IN VIOLATION OF NEWTONIAN MOMENTUM


Unfortunately, I must add that with the violation of III .... also Newton's law II and I change brutally and that practically nothing is saved from Newtonian mechanics AS NEWTON WANTED, OR THAT EVERYTHING MUST BE REWRITED BY PNN LAWS OF MOTION.

Then there are those who still want to use the bankrupt em-drive of which after 20 years they still don't know how it works (or malfunctions) and the usual comic rockets with assorted polluting farts with which the manufacturers, despite being full of $$$$ for 51 years ( Apollo 11) not only do they not colonize anything (Colonize = use the resources of the celestial bodies of the solar system for terrestrial industry) but they still explode every now and then!

Today we are witnessing the usual parody of intent based on loss-of-mass propulsion systems (rockets) that we call noisy space suppositories because as mentioned for 51 years they have not been able to maintain even with an outpost on the Moon. The one thing that rocketry can do is invade media and television screens with good intentions, namely: films and cartoons ! :-)
With these media gimmicks they almost managed to make people forget the failure of the Space Shuttle and the death of 14 astronauts.

In all their uncertainties and dull mental practices there is a basic idiocy that must be exploited with the same rapidity as those who said that the action to be maximized had to be:



THE PROJECT FOR AN ASTRONAVE PNN SUBITAM





As will be described, SUBITAM will be able to take off from the ground so we will have to


raise funds for its construction





You can verify PNN of F432 # 1 EXPERIMENTALLY and see that we do not tell lies about the violation of the principle of action and reaction.
That is, with the super-powered PNN of F432 it is possible to break the chain that keeps us bound to this single planet: VIOLATE NEWTON'S PRINCIPLE OF ACTION AND REACTION AND OTHERS TWO PRINCIPLE in a massive way!
The greatest help will come to us from those who FINALLY realize the obscene evidence of the failures and the systematic unrealizable promises of the trumpet astronautics.

Missile astronautics is inherently unsuccessful because according to Tsiolkovsky's rocket equation, it loses more than 99% of its mass like Apollo 11 (round trip to the moon). It is not a transport system that starts whole and returns whole like a Colombian caravel or a container ship, but a concert of bins abandoned out of desperation along any journey in space.

In the meantime, who can do experimental checks on the PNN of F432 illustrated below.



In 2021 the take-off tests of the PNN will begin with the (first) objective of Mars

Info on Vol. 41 of Nova Astronautica and to a lesser extent on our urls.
In the meantime we will witness the ex cathedra university braying on the PNN qdm or the comic of the hysterical block of the non-Newtonian PNN that does not keep the Newtonian qdm :-)





Il Road Show del 31 Ottobre 2020 del know-how della PNN è visibile su Facebook nella sezione ricerca digitando :
PNN – Propulsione Non Newtoniana







Central clip of the ROAD SHOW on the PNN. In detail Thrust of the PNN F432 prototype on ballistic pendulum. Event in the city square from the sun arrisa (Rome) on October 31st, 2020, without poem saturnio missing Romulus :-). At the controls of F432 Emidio Laureti, Piloto Mayor :-) of Amplifier, Preamplifier and Oscilloscope, Francesco Santandrea in charge of e.m. field control with detection probe referred to by the values, Sergio Zanotti shooting event, Piero Chiavaroli Technical supervisor who is not Spock and with an assistant doctor of medicine who is not Leonard McCoy :-) During the tests it seems that the PNN violates not only the principle of action and reaction of a Newton who was not even aware of the e.m. waves but also F = ma and the Pisan law of inertia. Since in different tests we have seen the same thing for some time but we still cannot believe it well due to lack of means regarding the violation of the I and II law of dynamics. Therefore it would be enough to further increase the current adequately to amplify the event and have appropriate equipment (well shielded!) To measure well all the observables in the collapse phase (I, II and III of Newton principles). Necessary conclusion WE RESERVE TO MAKE FURTHER CHECKS. In detail, a minimum percentage of what missiles has dissipated with its permanent barrels for more than half a century would be enough :-)






2020 Patent (F432) and next SUB321 patent


Know How of F432




  PNN Protype F432












Una delle cose essenziali da capire del brevetto del 1998 concesso nel 2000 www.asps.it/pat98.jpg ma non sviluppato successivamente sono le seguenti

I due dipoli la cui spinta si generava per interazione di corrente con il campo magnetico secondo la legge di Lorentz ERANO TROPPO LONTANI anche se distanziati di un solo quarto d’onda.
Il mio sospetto (di natura sperimentale ma soggetto alla strumentazione di cui posso disporre) è che il campo magnetico si propaghi nella zona near con andamento del tipo 1/r^3 se non ancora più debole.
Questo deriva anche da lunghe discussioni mai sperimentalmente risolte in cui dubitavo come dubito che in campo libero (zona far) si propagasse la componente magnetica dell’onda.
Quello che chiamavo e chiamo “fantasma di Maxwell” che nessuno ha interesse tra i maxwellisti convinti a vedere se c,è ( l’apparato e l’esperimento è costoso e richiede almeno spazio sperimentale e personale adatto).
Ma non è ora necessario ritornare su questo argomenti irrisolti.


F432 il prototipo PNN con involucro aperto




Del resto non avevo i mezzi per provare “quanto campo magnetico” e come il campo magnetico si propagasse in zona near di un dipolo a mezz’onda ovvero fosse intenso pure a distanze di un quarto d’onda .

L’unica cosa essenziale che dovevo avvicinarli il più possibile i due dipoli di www.asps.it/setupdip.htm.

Un errore sostanziale sulle forze di Lorentz nei circuiti aperti è considerarle nulle quando invece sono troppo piccole!

Ma l’amplificazione dei loro effetti attraverso l’avvicinamento si può fare solo con l’autointerazione ovvero cambiando completamente il setup sperimentale del brevetto del 1998 e granted nel 2000 di www.asps.it/pat98.jpg di cui si parla anche in www.asp.it/pnndatabase.htm

A margine del concetto di auto interazione in elettrodinamica vorrei dire esistono laterizi e piramidi di pubblicazioni matematiche (per me comiche ciarle teoriche) sul concetto di auto interazione ma non ho mai trovato una pubblicazione che dicesse come realizzarla sperimentalmente l’autointerazione che si finalizza nella spinta.

Questo a conferma che la fisica da tempo è stata invasa da una chiacchiera filosofica di estrazione matematica che crea visioni allucinanti della creazione sia visibile che invisibile (lontana).

La chiave di volta è comunque sempre applicare fino al cedimento dell’ignoto, quello che nessuno nota ovvero che le antenne sono circuiti aperti in cui vale ancora la legge di Lorentz in cui, cosa essenziale , nel filo l in cui scorre corrente i, su cui incide campo magnetico B normale al filo (la sola componente utile del campo magnetico!), e si genera la forza F osservabili SEMPRE tutte e tre tra loro perpendicolari .



Notare che se la natura (l’Impronunciabile per me) non avesse fatto la forza di Lorentz come è stata fatta cioè con la regola delle cosiddette 3 dita la PNN non esisterebbe. :-)

A ricordo di Lorentz (Nobel Prize) e della difficoltà di usare il campo magnetico nelle antenne va detto che come me Lorentz pensava che il campo magnetico della corrente di spostamento propagantesi nel vuoto non esistesse affatto.
Pertanto per quanto possa apparire antirelativistico debbo purtroppo pensare che un onda nel vuoto sia solo elettrica (fino a prova sperimentale che non sia una errore sperimentale) e che diventi localmente pure magnetica SOLO quando incontra un conduttore.
La cosa è antirelativistica per il fatto che il sedicente vuoto ( il vecchio etere per altri) assorbe e cede ciclicamente energia all’onda. Se così non fosse verrebbe violata la conservazione dell’energia durante il tragitto.
Non ho alcun idea di quale sia la struttura del vuoto o dell’etere se vi pare … so solo che la forza di Lorentz di esiste e è fatta come è fatta.


Nel deposito di brevetto di F432 sono descritte e rivendicate diverse configurazioni dei sistemi di spinta , ovvero configurazioni idonee a aumentarne la spinta PNN e a trasformare in vantaggi quelle che sembrano in una valutazione non riflessiva inefficienze.

Nelle url dell’asps che devino da www.asps.it e www.asps.it/pnnecommerce.htm verranno messi in rete info ulteriori info in cui è stato mostrato a scatola PNN CHIUSA E APERTA ulteriori dati sul know-how della PNN di F432 …. Ma non conosco ancora la tempistica della cosa. Probabilmente qualcosa apparirà anche in Nova Astronautica n. 166 , vol.40 2020 come in “comunicati stampa”.

E ora passiamo ai dettagli essenziali della PNN Sperimentale disvelata dopo circa 20 anni!
Saranno date info essenziali su come ripetere esperimenti di base della PNN se si dispone di un lab con amplificatori di potenza di almeno 500 watt e accessori vari che lascio alla vostra immaginazione :-).



PROPULSORE ELETTROMAGNETICO AD AUTOINTERAZIONE DI CAMPO





Introduzione

Si descrive un sistema di propulsione che con correnti variabili e attraverso l’interazione elettromagnetica reciproca di alcune sue parti su altre sue parti produce risultante di spinta in una stessa direzione e verso senza espulsione di massa di reazione.



Sia dato un dipolo a V, alimentato attraverso un cavo coassiale CX con il feedpoint al centro dei due bracci A e B come in fig.1 .



Data una frequenza di alimentazione la lunghezza dei bracci dovrà essere tale che variando la lunghezza degli stessi si trovi una opportuna frequenza di risonanza. L’angolo 2 alfa è l’angolo al vertice del dipolo dove alfa + alfa sono gli angoli formati dalla bisettrice all’angolo al vertice del dipolo a V. L’angolo al vertice teoricamente può essere di qualunque ampiezza tra 0 gradi e 180 gradi.
La scelta dell’angolo sarà determinata dall’efficienza dell’interazione reciproca tra i due bracci.

Chiameremo pertanto i bracci del dipolo il braccio A e il braccio B Ma comunque la cosa essenziale è che i due bracci emettendo onde elettromagnetiche possano interagire fra di loro con il campo magnetico emesso in questo senso : l’onda e.m. emessa del braccio A investe il braccio B e l’onda e.m. emessa dal braccio B investe il braccio A determinando ,con la corrente nei bracci come in fig,2 e fig.3 delle forze di Lorentz , ovvero una auto interazione tra i 2 circuiti aperti A e B .







Il campo magnetico della corrente ia variabile circolante nel braccio A determinerà un campo magnetico Ba incidente normalmente sul braccio lungo lb e quindi una forza di Lorentz di tipo Fb = ib lb Ba normale al braccio B dove scorre corrente ib . Il vettore di tale forza Fb giace nel piano determinato dai due bracci del dipolo a V. Identicamente il campo magnetico Bb della corrente variabile ib circolante nel braccio lungo lb determinerà un campo magnetico incidente normalmente sul braccio la dove scorre corrente ia e quindi una forza di Lorentz di tipo Fa = ia la Bb normale al braccio A. Il vettore di tale forza giace nel piano determinato dai due bracci del dipolo a V.
I due campi magnetici incidenti sui bracci sono normali al piano determinato dai bracci.

Entrambe le forze in ogni mezzo ciclo della corrente oscillante,e in tutti quelli in sequenza, saranno sempre fra loro repulsive ovvero tendenti a far aumentare l’angolo al vertice del dipolo a V e dirette verso l’esterno dei bracci e normalmente ai bracci.

Posto che in modulo Fa e Fb siano uguali a F la forza risultante Fr sarà 2Fsen(alfa) e sarà diretta nella direzione della bisettrice nel verso che va dall’angolo 2alfa verso l’angolo esterno dove l’angolo è maggiore di 180 gradi.
In tutti i cicli di oscillazione della corrente nel dipolo Fr = 2Fsen(alfa)

Fr è dunque il vettore forza risultante di due vettori Fa e Fb agente lungo la direzione della bisettrice con verso dall’angolo interno a quello esterno del dipolo a V come indicato nel fig.2 e fig.3

Ogni braccio del sistema a V è fatto con conduttori composti di molti fili sottili smaltati e serrati in parallelo tipo Litz Wire LW al fine dell’abbassamento dell’impedenza. Sempre al fine dell’abbassamento dell’impedenza vengono posizionate lungo ciascun braccio delle ferriti.
Le ferriti hanno anche il compito di cambiare la permeabilità magnetica della zona di interazione in modo da intensificare i campi magnetici e quindi le forze di tipo magnetico sui bracci e avere una risultante con spinta maggiore.
Soprattutto al vertice della V in cui i due conduttori si divaricano e sono più vicini deve essere massimizzata corrente e permeabilità magnetica delle ferriti.



Il sistema propulsivo risulterà quindi più efficiente se viene abbassata l’impedenza onde avere più corrente nei due bracci e campi magnetici più potenti. Debbono essere usate quindi ferriti idonee per avere quello che serve.

L’interno del prototipo F432 con ferriti e Litz Wire come bracci



In generale per avere la minore differenza di fase tra correnti e campi magnetici sulla coda dei bracci (lontana dal feedpoint) si dovranno ……

(OMISSIS PER RISERVA BREVETTUALE)





In figura 4 viene data descrizione di un propulsore a V con angolo di 28,38 gradi tra i bracci, con ferriti allocate sui bracci e con bracci lunghi 155 mm e formati da Litz Wire e frequenza operativa attorno i 432 Mhz .
In fig.4 sono descritte le ferriti e il modo in cui vengono montate sui bracci.

Per tenere agganciate le ferriti ai bracci vengono usate opportune “staffe” (OMISSIS)










In a test following the Road Show on October 31st or November 1st 2020 (some Asps members were present the day after) F432 showed not only the wide violation of the principle of action and reaction, but also the change of the II and I principles of the Newtonian dynamics. That is F = ma increasing over time and another type of inertia. This change underlies the possibility of interstellar flight







TEST DI MISURA DELLA SPINTA



Al fine di valutare la forza che si esercita su ciascun braccio il sistema viene dislocato come in figura 5.
Ovvero all’uscita del cavo coassiale CX al braccio la viene appeso una lunga astina di materiale non conduttivo che si posiziona verticalmente nella stessa direzione della forza di gravità e può oscillare data la flessibilità dei Litz Wire mentre l’altro braccio lb viene tenuto bloccato con le staffe ST fino a formare un angolo 2? con il precedente braccio.
Naturalmente il tutto va tarato bene e va anche rammentata la seguente distinzione fondamentale : misurare una forza in regime newtoniano non è la stessa cosa di misurarla in regime NON newtoniano.
………… OMISSIS per riserve di brevetto……….








L’angolo scelto tra i bracci in genere è fra i 20 gradi e 40 a gradi anche se teoricamente potrebbe essere compreso tra 0 gradi e 180 gradi.
Le ferriti (non disegnate in fig.5) sui bracci vengono dislocate in modo da non intralciare il movimento del braccio mobile verticale allungato con l’astina non conduttiva e con all’estremo un indice. L’indice è illuminato nella parte bassa dell’astina da un raggio laser che allargato da una lente darà in base allo spostamento dell’indice una quantificazione dell’intensità della forza F in base alle leggi del pendolo. L’astina è lunga circa 1 metro. Il movimento del braccio mobile verticale attaccato all’astina sarà sempre tendente ad aumentare l’angolo 2alfa tra i due bracci.




Il setup sperimentale durante il road-Show del 31 Ottobre 2020





CONSIDERAZIONI FINALI (per ora 28 Ottobre 2020)


Una riflessione che per me è più comica che seria.
Per anni la comunità scientifica è stata in preda (e forse lo è tuttora) a discussioni circa il funzionamento o meno dell’emdrive (This trap is hilarious basically represents the only attempt to build an engine without knowing how it works :-) something that has no historical traces in physics and / or engineering :-)
… alla luce della pnn la sua eventuale spinta è a mio parere del tutto casuale perchè basta vedere il dato caotico e dei campi magnetici su quella che viene chiamata “tazza”. Ora dove c’è campo magnetico locale c’è corrente e c’è pure ,guarda caso, correnti locali aperte su superfici chiuse (nel dettaglio ci sono molti parti di caotici circuiti aperti) specialmente sulle angolature ( spigoli acuti o ottusi o retti) delle estremità del tronco di cono della tazza. :-)








Analysis by E.Laureti of the theory on which the Em-drive is based, which is exactly equivalent to what a quadrumane would write that repeatedly jumps on a computer keyboard.






Che voglio dire ? che se c’era spinta era sempre determinata tra INTERAZIONI fra correnti da circuito aperto e interazione basata su forza di Lorentz o meglio risultanti di vettori forza a numero ignoto di potenziali circuiti.

Come ho detto molte volte , dal mio punto di vista (di cui non ho mai dato i dettagli suddetti) l’emdrive assomigliava una inefficiente , caotica, casuale PNN con le ruote quadrate :-)


In base a quanto descritto sopra circa il know- how della PNN di cui è stato depositato brevetto sono stati elaborati nel corso di 20 anni diversi tipi di propulsori PNN (in totale almeno 11 )….
di cui l’ultimo denominato PNN di CLASSE SUBITAM in teoria potrebbe decollare da terra se avesse pure insieme ad altri costosi e ESSENZIALI dettagli, come alimentatore primario per l’energia elettrica un reattore nucleare.

La “Subitam” ovvero la PNN SUPERPOTENZIATA DI F432 potrebbe colonizzare la Luna e Marte se si rinunciasse a perdere tempo e denaro con gli artritici missili simili a supposte ciclopiche perdenti massa di reazione in modo inevitabilmente catastrofico durante il viaggio .

Si colonizza lo spazio solo superando la meccanica newtoniana con navi spaziali più veloci , che cambiano tutti e 3 i principi di Newton ……… perché ovviamente cambiando il principio di azione e reazione cambiano anche gli altri 2 principi di Newton.

Solo con sistemi di propulsione reactionless potenziati si può costruire una nave spaziale che NON PERDENTE MASSA.



Con la PNN SUBITAM noi dell’Associazione Sviluppo Propulsione Spaziale abbiamo un certo vantaggio prima che la concorrenza riesca a capire come debba essere potenziata quella di F432. Traduco : la finestra temporale per realizzarla attraverso l’Asps con vantaggi sulla concorrenza (BREVETTO a parte) non sarà aperta a lungo ….
In caso contrario VINCA il migliore e, mi si scusi il dettaglio, si possa fare FINALMENTE stabilmente pipì (una differenza sostanziale tra noi e i robot!) sulla Luna e su Marte :-) ….














English Version by Sergio Zanotti



 

https://neolegesmotus.com/2020/11/02/field-self-interaction-electromagnetic-thruster/








Alcuni Aderenti ASPS durante il Road-Show PNN del 31 Ottobre 2020






















#######################












Senza PNN (Propulsione Non Newtoniana) ovvero una rivoluzione in ambito aerospaziale il suicidio dell’attuale civiltà è purtroppo probabile





PNN e Commerce



Si comprende chiaramente che già ci servirebbe più di un singolo pianeta

Non bisogna lasciarsi cullarsi nell’aspettativa che questo problema si risolva con le possibili prospettive di concordia tra gli umani , ogni anno che passa è peggio.

Tutta l’umanita INSIEME non si governa.

Non è mai successo nella nostra storia e non succede adesso con le Nazioni Unite e altre organizzazioni.
Ci sarà sempre chi anteporrà i propri interessi a quelli di tutti … Sintetizzo : all’umanità va data l’unica cosa che non la farà stare peggio : l’ampliamento dell’Habitat in mondi simil terrestri. Ma per dare questa possibilità bisogna poterci arrivare in altri mondi con un altro tipo di astronautica, che non è quella a razzo che dai tempi dello sbarco sulla luna (oltre 50 anni fa) non riesce neppure a porre sulla stessa un avamposto permanente.








Let's save the Earth by expanding humanity's habitat:



Missiles and its fans have been comically saying year after year that they want to place permanent human outposts on the Moon and on Mars for more than 50 years.
Their statements are innumerable and repeated with beautiful drawings, videos and media noise.
Null result like the failure of Mars One






The first PNN system based on the violation of the principle of action and reaction (Old pnn know-how with thrust low) whose patent filing was made on April 22nd 1998 with application number 000250 was granted (Granted) on March 16th 2000 with the specification: THIS PATENT IS GRANTED FOR INDUSTRIAL INVENTION:
"Electromagnetic propulsion system"
with the number 01299427 Signed: the Director of Division XIX Giovanna Morelli and delivered on April 26, 2000 by the Director of UPICA Cesare A. Gasperini General Officer.
Here is the document certifying the concession.







Here a general discussion of its working principle:

 

www.asps.it/setupdip.htm



 

https://neolegesmotus.com/2018/09/04/calculation-of-the-thrust-in-a-half-wave-dipole/



The F432 prototype proposed for fundraising is innovative compared to that of 1998 is more powerful and is not yet patented to avoid copying as illustrated in

 

www.asps.it/copinippo.htm









New PNN under construction ( June 2019)







From Nova Astronautica n.160 2019





















“De Rerum Natura” motto on PNN under construction







New PNN in trim with different heat sinks


























 







 
 

 
   
 



Socio Asps indossante tessuto protettivo schermante anti irraggiamento e.m.(from Vol.39 N.160 di Nova Astronautica)



 


 


   


 
 





Updates : 26 Febbraio 2019







PNN DRONE PROJECT








Aggiornamento del 22 Novembre 2018


Abbiamo potuto accertare anche se non quantificare che l’aggiramento del terzo principio della dinamica newtoniana comporta la necessaria riscrittura dei due principi precedenti.
Sottolineo che la violazione del principio di azione e reazione è una procedura di tipo artificiale che non compromette la piena validità della meccanica newtoniana in ambito locale.

So we have recently verified that PNN under regime changes all 3 principles of dynamics

The primary experimental setup is on a pendulum analogous to the auction of a tilting rocker on a knife with which the PNN experiment is illustrated in several videoclips (     insert the audio during the video clips    )  and some photos, some of which in http://www.asps.it/another.htm

Another set of longer-lasting experiments were made on electronic kern scales discussed in Nova Astronautica Vol.38 Number 157 2018 http://www.asps.it/vol38.htm In that issue of Nova Astronautica further details are offered as well through two data push tables transmitted by Kern electronic scale.
The Kern scale tests show an unexpected event previously: F432 violating Newton's III also changes the law of inertia (I law) and above all decreases mass for much of the time during its non-Newtonian inertial phase.

Essential event is the mass decrease during the speed and acceleration increase in order not to violate the conservation of the PNN system energy.
As can be seen from the 2 tables in Nova Astronautica n.157 the mass decreases in the new inertial state and then returns to the initial state after dissipation of the whole EMV (Virtual Mechanical Energy).

All experimental data found and verified experimentally are mutually congruent with the new 3 principles of dynamics that PNN redefines.
Here the first videoclip concerning the preparation of the rocker pendulum





Video.Carretto basculante su Disco titanio . Il prototipo non è ancora attaccato in basso



Here the second videoclip concerning the preparation of the rocker pendulum







Struttura di tutto il bilancere che porta il prototipo











Video.Test PNN conducted by Emidio Laureti and Rinaldo J. in the ON state of the prototype.

To demostrate :

violation of action reaction principle

accelerated iniertia for PNN

the change of Newton second law of motion

The test ( 28 seconds ON) is very important because it was done in the presence and collaboration of our technician Rinaldo who had been entrusted with the remote control to maneuver and at the beginning he also maneuvered badly.
In the sense that in order to keep the prototype in ON state the button must always be kept pressed while simultaneously pointing the photocell on the prototype. This test demonstrates two things: the first that is violated the III of Newton and then also that the second law of dynamics is no longer the same in the sense that the thrust increases with the passage of time so much so that in the end the index on the iris goes out of scale. For II of Newton the thrust should be constant with constant energy delivered ... while in our case it increases with the passage of time.After 28 seconds the thrust was of 1.38 grams
 




The other videoclips  will follow when the PNN Command and Control decides



https://neolegesmotus.wordpress.com/2018/10/23/mass-decrease-confirmed-with-f432-tests/



https://neolegesmotus.wordpress.com/2018/11/23/some-updates-about-little-cart-tests/

 







Nel Giugno 2018 è iniziato l’allestimento del “carretto” ad opera di un nostro Collaboratore (Ingegnere Elettronico ) che è CEO di un innovativo DATA CENTER ma che desidera per ora restare anonimo







Struttura di allestimento del “carretto” di F432





Viene chiamato complessivamente “carretto” il complesso di batterie più preamplificatore e amplificatore e sistema di raffreddamento integrato su una piastra di alluminio.

Il “carretto” ha l’obbiettivo di rendere il prototipo F432 autonomo da alimentazione esterna attraverso cavo coassiale. Infatti la sua accensione e spengimento si effettua attraverso un telecomando.



Maggiori dettagli circa l’inizio allestimento (Giugno 2018) del “carretto” di quella ache per la prima volta sarà una mini astronave pnn si trovano in


Dettagli aggiuntivi circa il procedimento dei lavori pnn si trovano in :





http://www.asps.it/setupdip.htm



E in

http://www.asps.it/videopnn58.htm









Informazioni generali su come si è sviluppata la ricerca PNN dal circa il 2003 fino ad oggi si trovano in:

http://www.asps.it/another.htm











Ulteriori informazioni nel n.157 Vol38 2018 di Nova Astronautica Organo Ufficiale dell’ASPS



http://www.asps.it/vol38.htm










Allestimento bilanciere per test PNN su pendolo contenente il carretto (amplificatore , preamplificatore , batterie e comandi a distanza) e basculante su disco di titanio




Il Prototipo F432 sotto il carretto e appeso sul pendolo. L’indice illuminato dal laser si trova più in basso.




Il 21 Novembre 2018 è stata riverificata sia la spinta PNN violante il principio di azione e reazione sia la legge di inerzia in moto accelerato (con diminuzione di massa ai fini di conservazione dell’energia) dopo spengimento del motore pnn. Il superamento della legge di inerzia newtoniana permetterà i viaggi interstellari attraverso l’aggiramento della teoria della relatività.




Il nostro tecnico Asps Rinaldo mentre assiste in data 22 Novembre 2018 ai test pnn :

a) Violazione del principio di azione e reazione di F432

b) Legge di inerzia accelerata di F432 in stato off del motore pnn

c) Cambiamento della II legge della dinamica newtoniana






Rinaldo che manovra l’oscilloscopio che rileva il campo e.m. emesso da F432 in fase di accensione su pendolo





Indice di F432 proiettato sull’iride mentre va fuori scala prima dei 28 secondi di accensione.
In stato off del motore , l’indice non ritorna allo stato iniziale ma rimane in stato accelerato (causa cambiamento legge di inerzia) con lenta decrescita da dissipazione dell’EMV





Aggiornamenti Settembre 2019








There are two photos (on a computer) of the weight variation (upward thrust) of a PNN prototype on a scale. As I could verify in other previous

tests, it seems that its law of motion violates the II principle of dynamics, contextually violating the principle of action and reaction.

The thrust seems to be increasing with the increase of time
http://www.asps.it/pnnetrust.jpg
http://www.asps.it/pnnetrust8.jpg


and go from 360 milligrams to 1400 milligrams in about 4 seconds The event seems non-linear. Needless to say, the law of inertia also changes. As mentioned above, changing the laws of Newtonian motion with PNN is essential to have the possibility of interstellar flight.

I reserve the right to check everything again with other tests and with other materials when we have the opportunity to obtain a loan to work better.

From:

https://emdrive-forum.com/forum/index.php?thread/49-asps-pnn-propulsione-non-newtoniana-tests-which-in-our-opinion-violates-action-r/











Non Newtonian Propulsion (PNN) for Interstellar Flight


VIDEO of PNN Prototype F432 ON KERN SCALE of 22 January 2019






The video of the display of a Kern scale sensitive to 1/100 of a gram is transmitted through fiber optics to a computer:







The video is that of a prototype with cart (F432) pnn that weighs 3197.17 grams (including support brackets) and arrives to weigh 3196.93 grams in the boost state SA that is upward, in about 62 seconds.




F432 hooked to its cart in the upward thrust configuration (SA). The Kern scale stands above.


The mass decrease (actually decreasing of EPV energy) is about 240 milligrams in about 62 seconds at PNN engines in ON state ....

But the non-Newtonian inertial acceleration (see the video) also continues with the engine switched off after the 62 seconds ... seems to have changed its physical state in an environment that is totally newtonian .... We need to wait longer because the whole system remaining in OFF state returns Newtonian.

Everything shows that with PNN all three principles of Newtonian dynamics change.



The Kern scale above the F432 prototype. The balance support bracket comes out of the shielded box in which the Kern is installed. The transmission of data to the computer is via optical fiber to avoid e.m. interference. Because the prototype structure + cart + hooking brackets is long and not achieved at most a vibration damping, minimal vibrations of weight are practically unavoidable


This is the power of PNN that all three laws of dynamics change dramatically.



- A new Inertia law that accelerates over time



-The second law F = ma grows over time so that waiting for a certain time interval can take off even with a few watts!



- The change of the two previous laws derives only and only from the experimental violation of the principle of action and reaction






Conclusions: with the mass (or EPV energy associated with it) which decreases both under pressure pnn and with inertia pnn when the engines are off, one can circumvent the relativistic constraint of the mass increase with increasing speed.



No more infinite energy will be needed to overcome the speed of light.



Then re-planting the PNN propulsion system with one more kilopower nuclear generators



https://www.power-technology.com/features/space-race-look-nasas-new-fission-reactor/

,

with lower impedances and therefore greater pnn pushes you can build a pnn spaceship and arrive in less than a year in "wolf zone" :-)


http://meteo.ansa.it/meteo/news/scoperto-pianeta-abitabile-a-%27%27solo%27%27-14-anni-luce-si-chiama-wolf-1061c_81098.html


and see if the planet is really habitable. And maybe repeat the same operation with other worlds that seem to resemble the Earth.



https://neolegesmotus.com/2019/01/26/video-of-little-cart-test-on-kern-scale/ 








Attività precedenti il Giugno 2018
 




Nel Luglio 2015 è stato aperto un blog in lingua inglese a tema PNN
da un interessato (Sergio Z.) alla PNN esterno all’ASPS
Titolo del blog:

Non Newtonian Propulsion Unofficial page





Informiamo i lettori che l’Asps da oltre 20 anni è soggetta principalmente da haters anonimi a disinformazioni e diffamazioni circa le sue attività.

Recentemente abbiamo scoperto che questo viene attuato anche su facebook, dal quale, attraverso lettera ,abbiamo chiesto alla sede italiana la totale cancellazione delle nostre presunte attività.
Maggiori dettagli di quanto sopra in questo link:

Disinformazioni e Diffamazioni












MISSION TO OTHER WORLDS A KICKSTARTER PNN PROJECT

https://www.kickstarter.com/projects/pnn/permanent-human-outposts-on-the-moon-and-on-mars?ref=project_build#


(Since Dec. 18 2019 to Jan. 22 2020)














Concezione Teorica e Principi della Propulsione Interstellare





Attività ASPS precedenti



Till

to 2005 showed in private and public road show the violation of action reaction principle.
But such violation was very little in 2005
Here are some 2005 videoclip of such violation which was very little respect what performed in 2018.

























In data 20 Gennaio 2005 l'Asps ( erano presenti 5 Aderenti) ha mostrato a 3 membri della Marconi Dynamics e a 3 loro esperti il funzionamento del prototipo PNN su pendolo balistico.
 

Gli obbiettivi sperimentali sono stati raggiunti e superati del 20%.




L’ultimo disastro del Columbia , con la flotta degli Space Shuttle gravemente compromessa, dimostra in modo inequivocabile che con l’astronautica missilistica non si va da nessuna parte. Il 2 Dicembre 1992 , dopo più di un decennio di tentativi in varie direzioni , l'ASPS è riuscita a concepire fisicamente un sistema di propulsione (SC23) elettromagnetico che genera il proprio movimento senza espulsione di massa di reazione.



Attivita’ sperimentali sulla Propulsione Non Newtoniana Meccanica (PNNM) in uno dei nostri lab


Nel 2001 in una fase di avanzata sperimentazione sulle le procedure di attuazione sperimentale di SC23 è stata realizzata una sua variante ovvero un altro tipo di prototipo : SC2.12.


Il prototipo SC2.12 ha superato con successo vari test , tra cui quello su pendolo balistico, dove ha formato un angolo con la verticale con una spinta migliaia di volte superiore a quella derivante dall’impulso fotonico.







Spostamento, velocità e accelerazione in tempo reale di un indice di SC2.12 proiettato su un’iride durante la sequenza off, on, off , dell’alimentazione in UHF.
SC2.12 è montato su pendolo balistico.
Il Field Strength Meter ,a sinistra nel videoclip, evidenzia un aumento del campo e.m. del prototipo non appena è in accelerazione di fase PNN.





Perfezionamenti successivi di SC2.12 sono stati denominati TdS1 , P10F02 e P26MR05






Il prototipo P10F02 (variante di SC2.12) in una scatola di balsa su pendolo balistico. P10F02 è stato mostrato alla Marconi Dynamics in occasione dei Road Show del 20 Gennaio e 10 Febbraio 2005.







PNN e Principio di Azione e Reazione





A pensar male si fa peccato ma ci si indovina









Argomenti:

Lo Stato Attuale dell'Astronautica





NOVA ASTRONAUTICA issn: 0393-1005, Organo Ufficiale dell’ASPS





TdS1 thruster













Il Prototipo PNN P26MR05 esibito all’ Hotel Sheraton in Roma in data 3 Maggio 2005 e avente una spinta piu’ che doppia rispetto a P10F02 .



L’impulso specifico (ISP) di P26MR05 è pari a ISP =4,5 * 10 11secondi.
P26MR05 e’ gia’ un sistema di dipoli piu’ efficiente di P10F02 e costruito secondo la logica progressiva di potenziamento della spinta PNN basato sulla struttura a cluster .




SUL POTENZIAMENTO  DELL'IMPULSO SPECIFICO DELLA PNN











Un video clip del 2005 che rappresenta l’esperimento sulla pnn mostrato allo Sheraton il 3 Maggio 2005. Come sempre detto nella vecchia pnn la spinta era bassa e pertanto doveva essere rilevata con strumentazione idonea come laser trasversale sulla prua del prototipo e due induttori di prossimita’ in coda. In basso il rilevatore di campo e.m. va fuori scala quando in sistema viene acceso (meno di 50 watt)









Enti interessati alla PNN e dimostrazioni sperimentali nel 2005









Protocollo di Definizione di Prova PNN a esterni all’Asps





Ingegneri.com



Ipotesi di Viaggi Interstellari con la PNN





Un videoclip del road show del 3 Maggio 2005 è presente nel topic dove si parla di una procedura di potenziamento attraverso cluster del protototipo P26MR05






Un videoclip del road show all’Hotel Sheraton del 3 Maggio 2005 (circa 9 minuti) dove presenta la PNN il Vicepresidente dell’Asps dr. Massimo Ceccarelli.
Rendiamo noto che dal 2006 alcuni videoclip di quella manifestazione pubblica , non essendo di competenza Asps, sono stati tolti e/o disattivati.





ERRORI DI VALUTAZIONE SULLA PROPELLANTLESS PROPULSION













Asps – Calmagorod : una zona delle attivita’ sperimentali dell’Asps





Iscrizione e Abbonamento





Folklore e Personaggi dell'ASPS





[ ENGLISH VERSION ]





URL aperta il 18 Settembre 1997





Alcuni Link dell'ASPS con i suoi Aderenti





L'Oasi degli Eretici ,ovvero l'URL del prof. Umberto Bartocci





La Sezione Asps Nautilus e Asps Calmagorod







Numero di accessi dal 14 Dicembre 2003



Dipartimento Integrazione Sistemi 1 ASPS-SEL







System Experiments Laboratory

















Zona del Dip. Asps-Calmagorod



Dall’Induzione Unipolare alla PNN





Veduta del Gran Sasso dalla zona del Dip. Asps-Calmagorod







Pizzo di Sevo da una zona del Dip. Asps-Calmagorod







Le Montagne di Mezzo





Salve Regina





Disgelo al 14 Aprile 2006 all’ Asps-Calmagorod





Armstrong suits up for the Apollo 11 launch on July 16, 1969







Monti della Laga









15 Novembre 2005 Asps-Calmagorod : “Vena dei Sette”



 

Lodate il Signore, poich'egli è buono,

poiché perenne è la sua pietà.

Lodate il Dio degli dèi,

poiché perenne è la sua pietà.

Lodate il Signore dei signori,

poiché perenne è la sua pietà!

Lui che solo opera portenti,

poiché perenne è la sua pietà.

Lui che creò con sapienza i cieli,

poiché perenne è la sua pietà.

Lui che stese sulle acque la terra,

poiché perenne è la sua pietà.

Lui che creò i grandi luminari,

poiché perenne è la sua pietà;

il sole a governo del giorno;

poiché perenne è la sua pietà;

la luna e le stelle a governo delle notti;

poiché perenne è la sua pietà.

 

SALMO 136 (135)   1-9- Ringraziamento

 














Dal 2005 sono state utilizzate varie strutture di protezione dalle radiazioni elettromagnetiche durante la sperimentazione Pnn. La piu’ efficace e meno impedente nei movimenti durante l’uso risulta essere una cotta medievale . [ Since 2005 various structures have been used to protect against electromagnetic radiation during the Pnn trial. The most effective and least impeding movement during use is a medieval crush. ]

Alla cotta mediavale e’ stata aggiunta una mascherina in rame. Entrambe proteggono bene la testa e la tiroide dalle radiazioni e.m. durante la sperimentazione .







NOTE: Whoever gives us a real contact with a lender (or more lenders) able to lead us to reach the sum of 4,800,000 euros will have 100,000 euros and 0.1% of the

2020 Patent

already filed for

  PNN Protype F432