A S P S



Associazione Sviluppo Propulsione Spaziale



Ad eundum quo nemo ante iit



ASPS Dip. RA-1
asps.ra1@pec.asps.name






Aggiornamento del 22 Novembre 2018


Abbiamo potuto accertare anche se non quantificare che l’aggiramento del terzo principio della dinamica newtoniana comporta la necessaria riscrittura dei due principi precedenti.
Sottolineo che la violazione del principio di azione e reazione è una procedura di tipo artificiale che non compromette la piena validità della meccanica newtoniana in ambito locale.

So we have recently verified that PNN under regime changes all 3 principles of dynamics

The primary experimental setup is on a pendulum analogous to the auction of a tilting rocker on a knife with which the PNN experiment is illustrated in several videoclips (     insert the audio during the video clips    )  and some photos, some of which in http://www.asps.it/another.htm

Another set of longer-lasting experiments were made on electronic kern scales discussed in Nova Astronautica Vol.38 Number 157 2018 http://www.asps.it/vol38.htm In that issue of Nova Astronautica further details are offered as well through two data push tables transmitted by Kern electronic scale.
The Kern scale tests show an unexpected event previously: F432 violating Newton's III also changes the law of inertia (I law) and above all decreases mass for much of the time during its non-Newtonian inertial phase.

Essential event is the mass decrease during the speed and acceleration increase in order not to violate the conservation of the PNN system energy.
As can be seen from the 2 tables in Nova Astronautica n.157 the mass decreases in the new inertial state and then returns to the initial state after dissipation of the whole EMV (Virtual Mechanical Energy).

All experimental data found and verified experimentally are mutually congruent with the new 3 principles of dynamics that PNN redefines.
Here the first videoclip concerning the preparation of the rocker pendulum





Video.Carretto basculante su Disco titanio . Il prototipo non è ancora attaccato in basso



Here the second videoclip concerning the preparation of the rocker pendulum







Struttura di tutto il bilancere che porta il prototipo











Video.Test PNN conducted by Emidio Laureti and Rinaldo J. in the ON state of the prototype.

To demostrate :

violation of action reaction principle

accelerated iniertia for PNN

the change of Newton second law of motion

The test ( 28 seconds ON) is very important because it was done in the presence and collaboration of our technician Rinaldo who had been entrusted with the remote control to maneuver and at the beginning he also maneuvered badly.
In the sense that in order to keep the prototype in ON state the button must always be kept pressed while simultaneously pointing the photocell on the prototype. This test demonstrates two things: the first that is violated the III of Newton and then also that the second law of dynamics is no longer the same in the sense that the thrust increases with the passage of time so much so that in the end the index on the iris goes out of scale. For II of Newton the thrust should be constant with constant energy delivered ... while in our case it increases with the passage of time.After 28 seconds the thrust was of 1.38 grams
 




The other videoclips  will follow when the PNN Command and Control decides



https://neolegesmotus.wordpress.com/2018/10/23/mass-decrease-confirmed-with-f432-tests/



https://neolegesmotus.wordpress.com/2018/11/23/some-updates-about-little-cart-tests/

 







Nel Giugno 2018 è iniziato l’allestimento del “carretto” ad opera di un nostro Collaboratore (Ingegnere Elettronico ) che è CEO di un innovativo DATA CENTER ma che desidera per ora restare anonimo







Struttura di allestimento del “carretto” di F432





Viene chiamato complessivamente “carretto” il complesso di batterie più preamplificatore e amplificatore e sistema di raffreddamento integrato su una piastra di alluminio.

Il “carretto” ha l’obbiettivo di rendere il prototipo F432 autonomo da alimentazione esterna attraverso cavo coassiale. Infatti la sua accensione e spengimento si effettua attraverso un telecomando.



Maggiori dettagli circa l’inizio allestimento (Giugno 2018) del “carretto” di quella ache per la prima volta sarà una mini astronave pnn si trovano in


Dettagli aggiuntivi circa il procedimento dei lavori pnn si trovano in :





http://www.asps.it/setupdip.htm



E in

http://www.asps.it/videopnn58.htm









Informazioni generali su come si è sviluppata la ricerca PNN dal circa il 2003 fino ad oggi si trovano in:

http://www.asps.it/another.htm











Ulteriori informazioni nel n.157 Vol38 2018 di Nova Astronautica Organo Ufficiale dell’ASPS



http://www.asps.it/vol38.htm










Allestimento bilanciere per test PNN su pendolo contenente il carretto (amplificatore , preamplificatore , batterie e comandi a distanza) e basculante su disco di titanio




Il Prototipo F432 sotto il carretto e appeso sul pendolo. L’indice illuminato dal laser si trova più in basso.




Il 21 Novembre 2018 è stata riverificata sia la spinta PNN violante il principio di azione e reazione sia la legge di inerzia in moto accelerato (con diminuzione di massa ai fini di conservazione dell’energia) dopo spengimento del motore pnn. Il superamento della legge di inerzia newtoniana permetterà i viaggi interstellari attraverso l’aggiramento della teoria della relatività.




Il nostro tecnico Asps Rinaldo mentre assiste in data 22 Novembre 2018 ai test pnn :

a) Violazione del principio di azione e reazione di F432

b) Legge di inerzia accelerata di F432 in stato off del motore pnn

c) Cambiamento della II legge della dinamica newtoniana






Rinaldo che manovra l’oscilloscopio che rileva il campo e.m. emesso da F432 in fase di accensione su pendolo





Indice di F432 proiettato sull’iride mentre va fuori scala prima dei 28 secondi di accensione.
In stato off del motore , l’indice non ritorna allo stato iniziale ma rimane in stato accelerato (causa cambiamento legge di inerzia) con lenta decrescita da dissipazione dell’EMV











Attività precedenti il Giugno 2018
 




Nel Luglio 2015 è stato aperto un blog in lingua inglese a tema PNN
da un interessato (Sergio Z.) alla PNN esterno all’ASPS
Titolo del blog:

Non Newtonian Propulsion Unofficial page








Concezione Teorica e Principi della Propulsione Interstellare





Attività ASPS precedenti



Till

to 2005 showed in private and public road show the violation of action reaction principle.
But such violation was very little in 2005
Here are some 2005 videoclip of such violation which was very little respect what performed in 2018.

























In data 20 Gennaio 2005 l'Asps ( erano presenti 5 Aderenti) ha mostrato a 3 membri della Marconi Dynamics e a 3 loro esperti il funzionamento del prototipo PNN su pendolo balistico.
 

Gli obbiettivi sperimentali sono stati raggiunti e superati del 20%.




L’ultimo disastro del Columbia , con la flotta degli Space Shuttle gravemente compromessa, dimostra in modo inequivocabile che con l’astronautica missilistica non si va da nessuna parte. Il 2 Dicembre 1992 , dopo più di un decennio di tentativi in varie direzioni , l'ASPS è riuscita a concepire fisicamente un sistema di propulsione (SC23) elettromagnetico che genera il proprio movimento senza espulsione di massa di reazione.



Attivita’ sperimentali sulla Propulsione Non Newtoniana Meccanica (PNNM) in uno dei nostri lab


Nel 2001 in una fase di avanzata sperimentazione sulle le procedure di attuazione sperimentale di SC23 è stata realizzata una sua variante ovvero un altro tipo di prototipo : SC2.12.


Il prototipo SC2.12 ha superato con successo vari test , tra cui quello su pendolo balistico, dove ha formato un angolo con la verticale con una spinta migliaia di volte superiore a quella derivante dall’impulso fotonico.







Spostamento, velocità e accelerazione in tempo reale di un indice di SC2.12 proiettato su un’iride durante la sequenza off, on, off , dell’alimentazione in UHF.
SC2.12 è montato su pendolo balistico.
Il Field Strength Meter ,a sinistra nel videoclip, evidenzia un aumento del campo e.m. del prototipo non appena è in accelerazione di fase PNN.





Perfezionamenti successivi di SC2.12 sono stati denominati TdS1 , P10F02 e P26MR05






Il prototipo P10F02 (variante di SC2.12) in una scatola di balsa su pendolo balistico. P10F02 è stato mostrato alla Marconi Dynamics in occasione dei Road Show del 20 Gennaio e 10 Febbraio 2005.







PNN e Principio di Azione e Reazione





A pensar male si fa peccato ma ci si indovina













Argomenti:

Lo Stato Attuale dell'Astronautica





NOVA ASTRONAUTICA issn: 0393-1005, Organo Ufficiale dell’ASPS





TdS1 thruster













Il Prototipo PNN P26MR05 esibito all’ Hotel Sheraton in Roma in data 3 Maggio 2005 e avente una spinta piu’ che doppia rispetto a P10F02 .



L’impulso specifico (ISP) di P26MR05 è pari a ISP =4,5 * 10 11secondi.
P26MR05 e’ gia’ un sistema di dipoli piu’ efficiente di P10F02 e costruito secondo la logica progressiva di potenziamento della spinta PNN basato sulla struttura a cluster .




SUL POTENZIAMENTO  DELL'IMPULSO SPECIFICO DELLA PNN











Un video clip del 2005 che rappresenta l’esperimento sulla pnn mostrato allo Sheraton il 3 Maggio 2005. Come sempre detto nella vecchia pnn la spinta era bassa e pertanto doveva essere rilevata con strumentazione idonea come laser trasversale sulla prua del prototipo e due induttori di prossimita’ in coda. In basso il rilevatore di campo e.m. va fuori scala quando in sistema viene acceso (meno di 50 watt)









Enti interessati alla PNN e dimostrazioni sperimentali nel 2005









Protocollo di Definizione di Prova PNN a esterni all’Asps





Ingegneri.com



Ipotesi di Viaggi Interstellari con la PNN





Un videoclip del road show del 3 Maggio 2005 è presente nel topic dove si parla di una procedura di potenziamento attraverso cluster del protototipo P26MR05






Un videoclip del road show all’Hotel Sheraton del 3 Maggio 2005 (circa 9 minuti) dove presenta la PNN il Vicepresidente dell’Asps dr. Massimo Ceccarelli.
Rendiamo noto che dal 2006 alcuni videoclip di quella manifestazione pubblica , non essendo di competenza Asps, sono stati tolti e/o disattivati.





ERRORI DI VALUTAZIONE SULLA PROPELLANTLESS PROPULSION













Asps – Calmagorod : una zona delle attivita’ sperimentali dell’Asps





Iscrizione e Abbonamento





Folklore e Personaggi dell'ASPS





[ ENGLISH VERSION ]





URL aperta il 18 Settembre 1997





Alcuni Link dell'ASPS con i suoi Aderenti





L'Oasi degli Eretici ,ovvero l'URL del prof. Umberto Bartocci





La Sezione Asps Nautilus e Asps Calmagorod







Numero di accessi dal 14 Dicembre 2003



Dipartimento Integrazione Sistemi 1 ASPS-SEL







System Experiments Laboratory

















Zona del Dip. Asps-Calmagorod



Dall’Induzione Unipolare alla PNN





Veduta del Gran Sasso dalla zona del Dip. Asps-Calmagorod







Pizzo di Sevo da una zona del Dip. Asps-Calmagorod







Le Montagne di Mezzo





Salve Regina





Disgelo al 14 Aprile 2006 all’ Asps-Calmagorod





Armstrong suits up for the Apollo 11 launch on July 16, 1969







Monti della Laga









15 Novembre 2005 Asps-Calmagorod : “Vena dei Sette”



 

Lodate il Signore, poich'egli è buono,

poiché perenne è la sua pietà.

Lodate il Dio degli dèi,

poiché perenne è la sua pietà.

Lodate il Signore dei signori,

poiché perenne è la sua pietà!

Lui che solo opera portenti,

poiché perenne è la sua pietà.

Lui che creò con sapienza i cieli,

poiché perenne è la sua pietà.

Lui che stese sulle acque la terra,

poiché perenne è la sua pietà.

Lui che creò i grandi luminari,

poiché perenne è la sua pietà;

il sole a governo del giorno;

poiché perenne è la sua pietà;

la luna e le stelle a governo delle notti;

poiché perenne è la sua pietà.

 

SALMO 136 (135)   1-9- Ringraziamento

 














Dal 2005 sono state utilizzate varie strutture di protezione dalle radiazioni elettromagnetiche durante la sperimentazione Pnn. La piu’ efficace e meno impedente nei movimenti durante l’uso risulta essere una cotta medievale .

Alla cotta mediavale e’ stata aggiunta una mascherina in rame. Entrambe proteggono bene la testa e la tiroide dalle radiazioni e.m. durante la sperimentazione .